Antenore sbarca negli Stati Uniti! Andrea Rozzato visiterà alcune importanti Academy a NY

Il tecnico patavino, tra i responsabili dell’sgs biancorosso, volerà ad Agosto nella Grande Mela per unire piacere e professione: un’occasione unica in cui avrà la possibilità di visitare le strutture e confrontarsi con i tecnici di prestigiose Academy.

Un piccolo pezzo di Antenore è pronto a sbarcare negli Stati Uniti. Andrea Rozzato, tecnico e punto di riferimento della società per quanto riguarda il Settore Giovanile, volerà nella costa Est del paese a stelle e strisce ad Agosto, cogliendo l’occasione di un viaggio di piacere per visitare alcune delle più importanti Academy della Grande Mela.

Oggi il calcio, o “soccer” come viene chiamato oltre oceano, è uno sport in forte crescita, soprattutto tra i giovani: uno studio pubblicato negli scorsi mesi certifica che, per la prima volta nella storia degli States, ci sono più bambini che giocano a pallone rispetto a quelli che giocano a baseball. L’ MLS, il principale campionato professionistico americano, sebbene sia ancora distante dagli standard europei continua a crescere grazie ad ingenti investimenti nelle strutture e nella crescita del movimento.

 “Le differenze con il nostro sistema calcio sono profondissime – commenta Andrea – ma negli ultimi anni il lavoro svolto nei bacini giovanili è stato molto importante. Parliamo di una cultura sportiva avanti anni luce da cui possiamo solo imparare ed è per questo che ho deciso di dedicare parte del mio soggiorno al confronto con queste realtà. Tanto per farvi un paio di esempi, le giovanili di NYCFC, la squadra dove hanno giocato Pirlo, Villa e Lampard, da anni unisce calcio e futsal nel processo di maturazione dell’atleta. La rinomata Met Oval Academy, diretta da uno staff tecnico molto italiano, applica un innovativo metodo di allenamento con la realtà virtuale. Sarà una fantastica occasione di crescita e confronto: sono sicuro che tornerò a casa con più di qualche nuova idea da provare ad applicare anche nella nostra Scuola Calcio.”