Rozzato:”Non abbiamo ancora vinto nulla: la vera corsa alla C2 inizia ora”

L’ultimo venerdì prima della ripresa dei campionati si presta per l’analisi del futuro cammino della Prima Squadra in Serie D da parte del tecnico in forza allo staff dei senior e responsabile dell’U15.   

“L’errore più facile da commettere sarebbe quello di pensare che vinto il big match la strada sia solo in discesa: purtroppo non è così, la salita vera inizia ora”.

Andrea Rozzato, assistente per il secondo anno consecutivo di Alberto Rodriguez sulla panchina di un senior team, analizza i vari aspetti del percorso con cui si confronteranno i biancorossi da qui al termine del campionato:

“Abbiamo una rosa decisamente giovane per la categoria: l’età media è di 23 anni e più del 50% del roster è al debutto in una Prima Squadra. Il fattore mentale sarà determinante per continuare il campionato con questa marcia”

Sarà infatti un calendario difficile quello del 2019 per l’Antenore:

“Per motivi che esulano dal nostro controllo giocheremo meno partite alla Gozzano e saremo costretti a giocare qualche partita casalinga non sul parquet conosciuto. Oltre a questo, ci aspettano trasferte impegnative in campi difficili contro squadre che avranno poco da perdere e che ci aspetteranno con il fucile puntato. Il margine di +3 dal Leonicena ci impone di approcciare ogni gara con grande serietà”

Impegni poi che si sommano alla seconda fase della Coppa Veneto:

“Quanto fatto fino ad oggi non basterà per arrivare in fondo alle due competizioni: ognuno di noi deve dare qualcosa in più, dai giocatori allo staff. Saranno 4/5 mesi di forte pressione ma se si vuole crescere questa è l’unica strada: o si da tutto o si va a  casa”.