U17, Locrati:”In Elite con merito. Ora inizia un’altra battaglia”

Il capitano della formazione biancorossa, al suo primo anno di futsal, analizza la prima parte di stagione dell’Under 17 e chiama alle armi i compagni per il girone di eccellenza.

Leonardo Locrati, capitano della formazione under 17, al primo anno di futsal dopo una lunga esperienza nel calcio. Come valuti questo passaggio e come ti trovi nella nuova disciplina?

Inizialmente ero molto spaesato: non sapevo fare un controllo di suola, mi pareva strano girare e non avere ruoli fissi, ma col tempo ci ho fatto l’abitudine e mi sono innamorato di questo sport. Ora come ora non riuscirei e non vorrei ritornare al calcio.

Sei capitano per la prima volta nella tua carriera o lo sei già stato? Che sensazioni ti da portare la fascia?

È la prima volta che mi trovo a fare il capitano di una squadra e devo dire che è una cosa pazzesca ma un peso enorme. È come se sentissi tutto il peso dei miei compagni su di me, mi sento un po’ il punto di riferimento e quello che deve dare l’esempio, però ormai dopo un paio di partite mi ci sono abituato e tutti questi pesi sono diventate quotidianità. Quando sono in campo ,ed ho la fascia al braccio, mi sento come se fossi alto tre metri in più e mi sento il capo di un esercito pronto ad affrontare ogni tipo di guerra. E se qualcosa va storto sarò sempre il primo a dare una pacca sulla spalla ai miei compagni.

L’Under 17 dopo un periodo di difficoltà è riuscita nell’impresa di centrare il passaggio alla fase Elite: una scommessa vinta contro i pronostici?

Dopo la partita con Arzignano e Cuore e Avanzi i primi miei pensieri sono stati quelli che saremmo arrivati ultimi a zero punti, però non è da me arrendermi e mi sono rimboccato le maniche con tutta la squadra e abbiamo affrontato il derby contro il Petrarca con tranquillità vincendolo 6-0. Purtroppo la partita successiva c’è stata un’altra sconfitta e lì per lì ci hanno dato per spacciati! Ma vedevo comunque che c’erano pochi punti di differenza per raggiungere l’obbiettivo quindi ci siamo dati da fare vincendole tutte e arrivando alla fine contro il Padova a giocarci lo scontro diretto! Beh diciamo che si può immaginare quanto carichi eravamo! Volevamo vincere a tutti i costi ed è quello che abbiamo fatto.

Vi attende ora un girone di ferro con le migliori squadre del Veneto. Con che spirito affronterete questa seconda fase del campionato?

Mi sembra ovvio che affronteremo questa seconda fase del campionato con uno spirito combattivo senza mai mollare come abbiamo sempre fatto! Però voglio vedere tutti i miei compagni scendere in campo con il coltello tra i denti e non lasciare respirare gli avversari e per cercare un’altra impresa! Noi non molleremo mai! Forza Antenore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...