Prima Squadra, serve qualcosa in più: la Compagnia Malo passa 2-4 rimontando due volte il vantaggio biancorosso

Arriva la prima sconfitta della stagione per i biancorossi che cedono tra le mura di casa ai vicentini. Prova grigia.

Non basta passare per due volte in vantaggio. A portare a casa gli importanti tre punti in palio sono gli ospiti della Compagnia Malo che fanno un importante balzo in avanti verso la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia. Prova sicuramente insufficiente del collettivo biancorosso, soprattutto nella ripresa anche se a condannare la Prima Squadra è un primo tempo da psicoanalisi nonostante il doppio vantaggio firmato da Grieco e Crepaldi: bastano due banali errori difensivi per riportare a galla gli ospiti che fin lì non erano mai riusciti ad imporre il proprio ritmo, pericolosi con alcune belle uscite palle tramite il palleggio dei propri atleti.

Si percepiva nell’aria che ieri sera mancava qualcosa: il pubblico, termometro della prestazione in campo dei ragazzi, sussultava a momenti alterni lasciando spesso spazio ad un silenzio da teatro. La dura e cruda realtà è che questa squadra, molto giovane e con tutto il tempo necessario per crescere davanti a sè, deve lottare ferocemente ogni secondo e su ogni pallone della partita se vuole gioire al triplice fischio: al contrario, squadre meno dinamiche ma più esperte, se non messe in difficoltà, troveranno sempre il modo di provare a portare via punti pesanti ogni venerdì.

Nella ripresa si compie l’amaro finale: un’ennesima palla banalmente persa regala la transizione del 2-3 ospite, seguita dall’espulsione di Secchieri che lascia i suoi in inferiorità numerica, capaci di difendersi solo fino a pochi secondi dal termine dei due minuti prima di subire il 2-4. Per la cronaca andrebbero segnalate le chiare occasioni da rete create sul risultato di 2-2 ma che non portano a nulla se non al dispiacere di essere belli ma poco concreti. A cinque dal termine Rodriguez gioca la carta del portiere di movimento che però si rivela inefficace.

Venerdì prossimo si riposa, prima dell’ultima gara di Coppa contro il temibile Cosmos Nove.