Veneto in fascia gialla: gli allenamenti continuano secondo il protocollo

La Regione è stata inserita nella fascia di rischio più bassa pertanto le attività potranno continuare regolarmente.

Cambia nuovamente la normativa che si evolve in base alla fase dell’emergenza sanitaria in atto. Il Governo ha diviso il paese in tre fasce di rischio (gialla, arancione, rossa), ognuna con particolari caratteristiche.

Attualmente il Veneto si trova nella fascia di competenza “gialla” che permette lo spostamento tra comuni e la continuazione delle attività sportive secondo il protocollo. Diversa sarà la situazione nel caso in cui l’allarme si alzasse.

Nel caso l’allarme salisse in fascia “arancione” sarebbero vietati gli spostamenti tra comuni, ammessi solo per motivi di lavoro o di salute, rendendo così di fatto difficile l’arrivo in campo per atleti che risiedono al di fuori del territorio comunale del centro sportivo.

Nella peggiore delle ipotesi, la fascia “rossa”, scatterebbe un lockdown regionale di due settimane, rendendo di fatto impossibile ogni spostamento e, naturalmente, anche le attività sportive che sarebbero permesse solo nelle vicinanza dell’abitazione.