Antenore sprecone, Tiemme clinico: i trevigiani passano ai quarti di Coppa Italia

A S.Martino di Lupari finisce 6-2 per i padroni di casa. I biancorossi sono stati capaci di creare diverse occasioni ma la fase di finalizzazione stasera ha steccato.

L’Antenore Sport Padova saluta la Coppa Italia al primo turno mentre il Tiemme Grangiorgione stacca il pass per il turno successivo. Ottimo il primo tempo dei biancorossi, in un vero e proprio replay della sfida di venerdì, che combattono ad armi pari contro i padroni di casa: sugli scudi la prestazione di Elia Zecchinato che però, un po’ come tutta la squadra, perde la strada nella ripresa. Al vantaggio dei padroni di casa risponde Bacco che finalizza di sinistro una palla ferma. I padovani potrebbero trovare il vantaggio ma sbagliano i due tiri liberi conquistati: prima Rodriguez sbatte sul palo, poi Conte non trova la porta. Cinici, e candidati alla promozione per qualcosa, il Tiemme ripassa in vantaggio a pochi secondi dallo scadere sfruttando una disattenzione della difesa.

Nella ripresa la prima grande occasione capita sui piedi di Rodriguez che a tu per tu con l’estremo difensore trevigiano scodella un po’ troppo la palla che esce di qualche centimetro. Per ogni gol sbagliato dai padovani, il Grangiorgione dimostra la propria concretezza trovando poco dopo il 3-1. L’ennesima palla buona in avanti capita questa volta sui piedi di Bortolini che non conclude un appetitoso 3vs2. Positiva invece la finalizzazione della transizione successiva per i padroni di casa che insaccano sul secondo palo battendo un incolpevole Paladin. Rodriguez schiera il portiere di movimento e poco dopo Conte accorcia le distanze sul 4-2 con un sinistro in diagonale. Cinquino, lanciato solo a rete si fa ipnotizzare due volte, mentre altre due transizioni permettono ai padroni di casa di chiudere la gara.

Se ai punti, per quanto visto, si può guardare il bicchiere mezzo pieno per la qualità della prestazione, un dato rimane chiaro: se non fai gol, le partite non le vinci.