Roberto De Vivo:”Qualità sportiva e civiltà sportiva”

“Merita un commento la splendida foto di Mario de Leva che riassume il senso dei dati relativi (a metà stagione) alla coppa disciplina.”

In quella stretta di mano, tra l’arbitro e il nostro capitano, possiamo individuare uno stile di comportamento. Credo di poter affermare, pensando a tutti i nostri piccoli e grandi atleti e alle famiglie che ci hanno scelto un anno e mezzo fa, pensando ai dirigenti e ai tecnici che prestano la loro opera nelle quotidiane difficoltà che ogni società sportiva affronta, che è lo stile di Antenore Sport Padova. Trattandosi di dati che fanno seguito ai risultati raggiunti nella scorsa stagione, in quello che possiamo definire un aspetto etico fondamentale dell’attività sportiva, e auspicando che possano trovare ulteriore conferma al termine di questa annata, ritengo che sia importante condividerli con un certo orgoglio.

Quando si esce dall’attività di base e si entra nell’ambito sportivo agonistico, non è facile conservare e applicare sul campo quei principi che dovrebbero sempre ispirare  l’attività sportiva se la si vuole considerare anche uno strumento educativo.

E i dati si riferiscono proprio alle nostre squadre agonistiche, dall’U15 alla prima squadra.

Quindi, quando leggiamo le classifiche, ricordiamoci che oltre ai risultati che concorrono a definire titoli, promozioni e retrocessioni, ve ne sono altri, almeno altrettanto importanti, che concorrono a definire il livello di civiltà di un progetto sportivo.

Buon anno a tutti!