Rozzato:”U15, abbiamo avviato un percorso entusiasmante!”

Il tecnico si dice “felicissimo di poter allenare questo gruppo, soprattutto perchè sotto età e con un progetto tecnico pluriennale”. 

La partenza della stagione dell’Under 15 somiglia moltissimo alle montagne russe: con la Came il primo tempo è da dimenticare, la ripresa invece è puro arrembaggio e divertimento. Una sconfitta, poi ribaltata dalla decisione del Giudice Sportivo, che non ha minimamente scalfito l’umore del gruppo.

“La partita è finita 5-7 e per noi rimane quello il risultato sul campo. La FIGC e il Giudice Sportivo hanno preso una decisione in autonomia, in linea con il regolamento e senza alcun ricorso da parte nostra, ma sinceramente dei tre punti ci importa poco: dobbiamo ripartire dagli errori del primo tempo e dalle tantissime cose positive del secondo”

Il tecnico ritorna poi sulla gara:

“Nel primo tempo abbiamo pagato e sbagliato tutto quello che potevamo pagare o sbagliare: zero alibi su condizioni esterne, è una questione di esperienza e adattamento alla categoria, ritmo e fisicità: solo lavorando miglioreremo. Il momento che porto con maggior  affetto è sicuramente l’intervallo: stavamo affogando ma la reazione è stata incredibile per giocatori così giovani nonostante il passivo così pesante”

Su presente e futuro:

“Sono contento di poter allenare un gruppo che ha un progetto e una prospettiva di più stagioni. Molto spesso nei Settori Giovanili si naviga a vista, anno per anno, ma questo gruppo invece è formato per il 95% da giocatori del 2006 e del 2007 e questo ci regala una prospettiva pluriennale: stiamo seminando oggi, essendo comunque competitivi, per raccogliere nelle prossime due stagioni: nel 20/21 potremo avere a disposizione anche i migliori prospetti 2008 mentre nel 21/22, quando i 2006 saranno U17, i 2007 potranno giocare in entrambe le categorie continuando il percorso con i 2006 e in U15 con i 2008. Un allenatore non può chiedere di meglio”.

Domenica a Mestre con il Bissuola:

“Sarà dura per tante ragioni ma di sicuro le sfide non spaventano questo gruppo di ragazzi fantastici”